case his

BANCA DELLE MARCHE

Partecipa al pool di Banche per il confronto delle strutture centrali in termini dimensionali e di efficienza.

BANCA POPOLARE EMILIA ROMAGNA

Questo gruppo bancario utilizza per tutte le sue controllate il modello BSB che monitora in continuo il dimensionamento delle risorse umane delle strutture centrali, in funzione di drivers statistici e confrontandosi con le performance di un gruppo di 15 banche pari al 20% del sistema nazionale.


L’utilizzo è continuo e legato al sistema informativo interno e viene raccordato ai piani industriali. Questa è la base per la pianificazione e la riallocazione delle risorse.


Un gruppo di lavoro interno e preparato gestisce in autonomia lo strumento con il supporto solo esterno dei consulenti.

CASSA DI RISPARMIO DI SAN MINIATO

Progetto pricing dei servizi
Progetto revisione strutture centrali

SBA E FEDERAZIONE BANCHE COOPERATIVE PIEMONTE

È in corso per circa 15 banche il progetto di utilizzo dai COSTI STANDARD ai fini della redditività nel controllo di Gestione.

Il consorzio delle BCC ha attivato fin dal 20111 e mantenuto in vita il modello di analisi dei costi dei servizi bancari al fine di valutare la redditività della clientela e la prezzatura ottimale dei servizi, oltra rispondere alle normative del testo unico bancario che rendono obbligatorio tale dato.


Oltre 10 banche cooperative sono già utenti del servizio (tra esse la Banca D’Alba e la BCC di Casalgrasso.


La particolarità di SBA è quella di avere ottimizzato il rapporto con il sistema informativo e il controllo di gestione, rendendo continua l’analisi dei costi in ogni momento, il modello consiste nella Base dati Activcost, che censisce i costi unitari di circa 300 prodotti/servizi in base ai processi “tipici” del mondo bancario.


La SBA ha personalizzato tali processi al contesto tipico delle proprie BCC.

CASSA DI RISPARMIO DI BOLZANO

Modelli di cost allocation ai fini redditività cliente.

CONSORZIO CSE

CASSA DI RISPARMIO DI RAVENNA – CARISMI – CR FERMO – UNIPOL BANCA – CR SALUZZO – TERCAS BANCA POPOLARE DI RAGUSA – BANCA POPOLARE PUGLIESE

Questo gruppo di banche, tutte utenti del consorzio CSE, ci ha affidato dal 2006 lo sviluppo del sistema a costi standard per la redditività  cliente -  integrando stabilmente il modello nel controllo di gestione e mantenendolo  costantemente negli anni.
Le stesse banche hanno poi avviato col nostro supporto il modello di dimensionamento organici di
rete e alcune di esse anche delle strutture  centrali.

BANCA POPOLARE PUGLIESE, BPER, VENETOBANCA

Hanno partecipato ai gruppi di lavoro legati alla ristrutturazione della normativa aziendale nell’ottica della vigilanza. Hanno poi svolto gli interventi di autodiagnosi per definire un piano di revisione e implementazione della normativa stessa.

GRUPPO BANCO DESIO

Modelli di cost allocation ai fini redditività cliente.

Il banco di Desio, con la spinta personale del proprio Amministratore Delegato, ha adottato già dal 2015 il Modello Dimensionale delle Reti Periferiche (MODI) proposto da Manager Service, utilizzandolo per le due banche del gruppo, Desio/Brianza e Spoleto/Lazio.


Il modello, supportato da una piattaforma informatica, funziona in continuo e mese per mese su oltre 300 sportelli definendo eventuali esuberi, fabbisogni e riconversioni per ogni filiale.


L’aspetto saliente del lavoro è l’orientamento alle singole figure professionali in rete con una misura specifica e mirata per ciascuna.

VENETOBANCA GRUPPO

Progetti di cost allocation per analisi redditività di cliente e di prodotto con l’uso di ACTIVCOST

BANCA POPOLARE DI MILANO

Ha adottato da molti anni i modelli di misura delle risorse sia delle rete periferica che delle strutture centrali. Per quest’ultimo obiettivo utilizza il BSB, ovvero il modello che misura le risorse delle strutture comparandole con quelle di un pool di oltre 15 banche. La confrontabilità interbancaria è garantita dall’uso di modelli statistici che misurano le risorse in rapporto ai drivers dimensionali e alla Banca Tipo di riferimento.


BPM dà Particolare attenzione ad integrare la misura di cui sopra con quella del livello di “esternalizzazione” dei propri servizi, anche esso comparato con le altre banche.

CREDITO VALTELLINESE

Progetti di cost allocation per analisi redditività di cliente e di prodotto con l’uso di ACTIVCOST